10
May

Il benessere dell’intestino del suino: l’approccio “per la vita” di Maberth

Il tema che affrontiamo oggi riguarda il benessere dell’intestino dell’animale, ciò che è importante mettere in atto per favorirlo in un’ottica di salvaguardia della salute dell’animale e dell’allevamento. L’approccio del team di Maberth prevede sempre un’analisi personalizzata della singola situazione con accertamenti diagnostici e analisi degli alimenti utilizzati, a cui seguono interventi mirati, come l’utilizzo di alimenti ad elevata digeribilità, il miglioramento della formula utilizzata, l’integrazione con probiotici che garantiscono una migliore digestione e un miglior funzionamento del sistema immunitario, nell’ottica di favorire la salute e la performance dell’allevamento con un notevole risparmio economico.

 

Cosa succede quando l’intestino non funziona bene?

Un cattivo funzionamento intestinale predispone alla comparsa di infezioni, non solo a livello dell’intestino ma anche in altri organi e apparati. L’approccio tradizionale più comune per contrastare le turbe digestive dei suini è ricorrere, sia in via preventiva che terapeutica, all’utilizzo di antibiotici. Queste pratiche però, oltre ad essere antieconomiche, sono molto rischiose, sia per la salute dell’animale che dell’uomo per il concreto rischio di selezionare ceppi batterici multiresistenti agli antimicrobici con l’ulteriore aggravante, documentata e reale, di trasmettere tali resistenze anche a batteri che potrebbero infettare l’uomo.

Alimentazione sana e probiotici: il buon funzionamento parte da qui

Per preservare al meglio la funzione intestinale è necessario garantire innanzitutto un alimento sano e bilanciato che sia adatto all’età dell’animale. Il buon funzionamento e l’integrità dell’intestino, inoltre, sono molto importanti per l’efficienza del sistema immunitario dell’animale. L’altro aspetto correlato è l’utilizzo di probiotici.

Che cosa sono i probiotici?

La parola “probiotico” deriva dal greco e significa “per la vita” o “a favore della vita”.

FAO e OMS li definiscono come “microrganismi vivi che, quando somministrati in quantità adeguate, conferiscono un buon beneficio per la salute dell’ospite migliorando il suo equilibrio microbico”.

Il prodotto probiotico di Maberth

Dalla ricerca di Maberth è nato un prodotto probiotico – che sta suscitando interesse tra i clienti – contenente anche un derivato della fermentazione controllata operata da Bacillus subtilis. Questo prodotto ha dimostrato di avere uno spiccato modulatore della microflora intestinale, migliorando la digestione dell’alimento e dunque l’efficienza alimentare del mangime. Inoltre il team scientifico di Maberth ha rilevato, impiegato dei misuratori di gas, la riduzione di alcuni gas nocivi ambientali nelle strutture. Questo probiotico, infatti, inserito nella razione alimentare dei suini, riesce a migliorare e modificare persino la consistenza dei liquami, che risultano più fluidi. Un’importante applicazione dei probiotici, molto diffusa in medicina umana, ma sicuramente interessante anche in ambito zootecnico, riguarda il loro impiego nella prevenzione delle infezioni opportunistiche conseguenti a terapie antibiotiche.

Come interviene Maberth per favorire la corretta funzionalità intestinale?

Il Servizio Tecnico di Maberth valuta le peculiarità specifiche di ogni caso ed è a disposizione dell’allevatore e del veterinario aziendale per concordare approfondimenti diagnostici, valutare la composizione della razione alimentare e la qualità degli alimenti. Riscontrato un problema di cattiva digestione si procede con la correzione dell’eventuale errore alimentare o di formulazione.  Inoltre il Servizio Nutrizione di Maberth provvede a formulare una soluzione alimentare ad hoc inserendo prodotti altamente tecnologici in grado di favorire una corretta digestione. Le materie prime tecnologiche, gli enzimi e la formulazione proposti vengono studiati tenendo conto sia della situazione aziendale (strutture, cicli produttivi, obbiettivi economici) sia,  della disponibilità delle materie prime in azienda e possibilità produttive dei mangimifici aziendali in caso di autoproduzione.

Quali sono i risultati conseguenti l’intervento di Maberth?

  • minor incidenza di turbe digestive e conseguente riduzione delle fermentazioni anomale e dei fenomeni di dismicrobismo intestinale
  • migliore digestione, come evidenziato da un netto miglioramento dell’aspetto delle feci, quindi migliore conversione alimentare
  • migliore efficienza del sistema immunitario e quindi maggiore resistenza alle infezioni virali e batteriche
  • riduzione degli odori e della concentrazione dell’ammoniaca ambientale, come conseguenza della migliore digestione alimentare e di una fermentazione della sostanza organica più adeguata.

Consulenza personalizzata? Contattaci, Maberth è al tuo fianco.

Contattaci per una nostra opinione più dettagliata in base alla specifica situazione aziendale, per fissare un incontro  o per avere maggiori informazioni. Siamo a tua completa disposizione per effettuare sopralluoghi e audit mirati, verifica del programma alimentare (formulazione, analisi degli alimenti), impostazione di piani di intervento integrati in collaborazione con le altre figure professionali che fanno parte del servizio tecnico di Maberth.